In questo ponte di Ognissanti con tanta pioggia non mi sono fatta mancare il mio buon divano e l’uscita su Netflix di questo bel film che è stato presentato a Venezia 76. Devo subito far notare che tra i maggiori produttori appare Plan B che conferma Brad Pitt uno che di storie raccontate bene ne sa qualcosa.

Il protagonista, Timothée Chalamet, si dimostra convincente nel suo essere condottiero e conduttore solitario di tutta la storia, perché come dirà il suo devoto suddito Falstaff, “un re non ha amici, ha solo sudditi o nemici”. Le vicende di questo giovane sovrano salito al trono per i più troppo presto, si svolgono soprattutto in Francia agli inizi del XVI secolo dove il nemico d’oltremanica è solo un’occasione per affermare la propria supremazia in patria.

Il delfino francese, interpretato da Robert Pattinson, è antipatico al punto di volerlo prendere a schiaffi e questo mi conferma , dopo Waiting for the barbarians, che Pattison ci sguazza proprio bene in questi ruoli.

Assolutamente degno di nota il metodo narrativo delle scene di guerra, qui raccontata come una guerra lenta, fatta di mesi di assedio nell’attesa della resa, fatta anche di duelli corpo a corpo, ma che finisce nel fango dove non si distingue più il nemico e dove l’importante è solo sopravvivere.

Come a corte.

Alla fine il re Enrico V capisce il messaggio di Falstaff e cosciente di quanta falsità e opportunismo lo circondino, decide di vivere il suo ruolo come deve essere vissuto: in solitudine.

Fortemente consigliato dal divano di casa mia.

Image: The Movie My Life – https://images.app.goo.gl/6pwKEZh6BqELummt7